Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.icri-go.edu.it/home/plugins/content/htmlpurifier/htmlpurifier4.2/library/HTMLPurifier/ChildDef/Table.php on line 111

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.icri-go.edu.it/home/plugins/content/htmlpurifier/htmlpurifier4.2/library/HTMLPurifier/ChildDef/Table.php on line 117

Il Girotondo

FINALITA' / MOTIVAZIONE

Dall'analisi contenutistica e stilistica di quotidiani alla realizzazione di un giornalino di classe.

Un itinerario mediante il quale i ragazzi vengono guidati a stabilire un rapporto nuovo con la realtà, ad utilizzare adeguatamente tipologie testuali e linguistiche e ad usare mezzi informatici.

 

OBIETTIVI / PRESTAZIONI RICHIESTE AGLI ALUNNI

  • "conquista" di un rapporto nuovo con la realtà (il giornale quale strumento d'informazione)

  • capacità di reciproca relazione e collaborazione (discussioni, lavoro di gruppo)

  • manifestazione della personalità e della creatività individuale

  • motivazione alla produzione scritta

  • capacità di chiarire a se stessi e agli altri il proprio pensiero

  • uso adeguato di tipologie testuali e registri linguistici

  • inserimento dell'informatica in ambito formativo come modello, metodo e strumento per l'interpretazione e la manipolazione della realtà

  • consolidamento di una visione dell'informatica come elemento di cultura tecnologica

  • riconoscimento dell'importanza che l'informazione gestita dai computer ha all'interno del nuovo modello di società, detta "società dell'informazione"

 METODOLOGIA
I ragazzi, suddivisi in gruppi di lavoro misti, portano le loro proposte: articoli, racconti, poesie, recensioni e così via. Successivamente classificano il materiale, suddividendolo nelle sezioni nelle quali il giornalino sarà strutturato.
Gli insegnanti accettano le idee che ritenevano coerenti con lo spirito della pubblicazione e ne seguono la produzione, indirizzandola e correggendola.
Quando la quantità di materiale prodotto è sufficiente, si passa alla scelta degli articoli e dei racconti da inserire nel giornalino, cercando di dare all'insieme un minimo di coerenza.
Successivamente si organizzano e dispongono i testi prescelti in una bozza e vi si affiancano i disegni e le immagini.
Si cerca di rispettare la struttura interna di un giornale tradizionale, collocando, nella prima pagina, dopo l'editoriale, la notizia giudicata dai ragazzi più importante e, nelle successive, i fatti di cronaca, gli argomenti di carattere culturale, i servizi sportivi, le rubriche, ...

 

STRUMENTI

Giornali vari, computer, stampanti e programmi reperibili nel Laboratorio di Informatica della Scuola. 

 SEQUENZE OPERATIVE

  • Analisi: studio di prodotti professionali per gettare una base di conoscenza comune su ciò che si può intendere con la parola "giornale":
    a) studio delle diverse tipologie testuali: la cronaca, la lettera, il diario, la relazione, l'intervista, 
    l'inchiesta, i piccoli annunci, la pubblicità,...
    b) analisi della struttura del giornale

  • Preparazione: messa a punto del software necessario al lavoro

  • Progettazione: 
    a) scelta del nome e di una testata
    b) scelta degli argomenti, delle rubriche tenendo conto del pubblico a cui il giornalino si rivolge, sui presumibili interessi, ....
    c) organizzazione dei gruppi di lavoro

  • Realizzazione: 
    elaborazione di testi e scelta dei disegni
    impaginazione
    stampa
    distribuzione

PRODOTTO
Due numeri

TEMPI
Sono state utilizzate le ore di laboratorio e di lettere

 

I bambini a nome della Dirigente Scolastica, dei docenti, degli alunni e dei genitori con riconoscenza ringraziano lo sponsor del nostro giornalino. [leggi]